Azienda
 

 

La storia di GeD cucine inizia nel 1969 a Biancade, centro tradizionalmente votato alla produzione del mobile, alle porte di Treviso.
 L’azienda deve il suo sviluppo e la sua affermazione alle intuizioni ed alla perseveranza di Giuseppe Dolfo, il fondatore, ed alla sua capacità di rappresentare ed esprimere consapevolmente nei prodotti che mano a mano ideava, il connubio fondamentale “tradizione-modernità”.

GeD cucine, nel rispetto del cliente e dell’utilizzatore delle sue proposte d’arredo, attribuisce valore massimo al contenuto, alla sostanza dei materiali e al legno naturale sopra tutti: il legno è componente fondamentale dei mobili GeD cucine, presente nel suo DNA, per storia e tradizione e per la sua riconosciuta resistenza e riusabilità nel tempo.
Nel reparto falegnameria vengono utilizzati alberi di frassino, rovere ed altre specie, provenienti da riforestazione controllata, che dopo la stagionatura vengono sezionati e lavorati in un processo largamente integrato.

Oltre che al miglior rapporto “forma-funzione”, la ricerca progettuale di GeD cucine è sviluppata nel solco di una dimensione stilistica contemporanea non effimera, depurata dagli eccessi e dalle mode, per un’estetica senza tempo fatta allo stesso modo dei prodotti: per durare negli anni, resistendo all’usura ed all’evoluzione del gusto.

Il riferimento a questo approccio progettuale rimanda al concetto di “trendy classico”, intuizione stilistica e in fondo filosofica nata in GeD cucine, che ha influenzato il mercato aprendo nuove prospettive per il design dei mobili per la casa e per la cucina e conferendo a GeD cucine una identità riconosciuta e riconoscibile.
Quella dei prodotti che GeD cucine propone ai suoi clienti è un’identità precisa, fondata sulla qualità dei contenuti oltre che dei contenitori, sui materiali come il legno, la pietra, l’acciaio, il vetro.
Un’identità basata su affidabilità e durata dei prodotti, su un corretto rapporto tra forma e funzionalità, nel rispetto dei clienti, degli utilizzatori, dell’ambiente.